Nell’ultimo periodo, il settore energetico ha subito numerosi cambiamenti e trasformazioni. La richiesta delle energie rinnovabili, così come quella dei gas naturali, ha subito una forte impennata, mentre la domanda di petrolio si è stabilizzata, raggiungendo comunque una buona quota rispetto agli anni precedenti.  

Nel 2018 e nel 2019, la richiesta di petrolio è stata strettamente legata principalmente alla domanda di benzina, diesel, etano, gas di petrolio liquefatti e nafta. Anche i gas naturali hanno subito un aumento dei consumi, con un incremento del 4.6%. Nonostante le previsioni prospettate negli scorsi decenni da importanti realtà del settore, gli ultimi dati sembrano suggerire che gli idrocarburi giocheranno un ruolo da protagonista anche in futuro (circa il 75% della richiesta mondiale di energia continuerà ad essere coperta da questa fonte di energia), con una sempre più grande richiesta di gas naturali, fondamentali nel passaggio verso un’economia a bassa emissione di carbonio.

Ma cosa possono aspettarsi le aziende operanti nel settore nei prossimi anni? QOC Solutions presenta le prospettive presentate dall’International Energy Agency nel Word Energy Outlook 2019 e dall’EnRes Resources LLC.

Le previsioni per i prossimi due decenni nel settore petrolifero

Il più grande incremento di produzione dal 2018 al 2040 arriverà dagli Stati Uniti d’America, Iraq e Brasile, mentre la quota di produzione di petrolio da parte dei Paesi facenti parte dell’OPEC e della Russia scenderà sotto il 47%.

Il cambio dei principali fornitori di petrolio trasformerà il mercato. L’Asia diventerà il principale continente importatore e la quota lorda di esportazioni dagli Stati Uniti supererà quella proveniente dall’Arabia entro il 2025. Ciò nonostante, gli USA continueranno ad essere tra i principali importatori di greggi pesanti (entro il 2030 la quota d’importazione si abbasserà solo di ⅓ rispetto a quella relativa al 2010).

Nel prossimo decennio, il consumo di gas naturali aumenterà dello 0.9% annuo prima di arrivare alla sua quota massima per il 2030.

Cosa significa tutto questo per le aziende che lavorano nel settore dell’Oil&Gas?

Un aumento delle possibilità di investimento nell’industria, specialmente nell’ambito dei gas naturali, prezzi stabili, la necessità di prestare un occhio di riguardo all’integrazione della sostenibilità nei settori Oil&Gas e chimico e una sempre maggiore importanza delle infrastrutture

Gli avanzamenti tecnologici offrono grandi possibilità di crescita rispetto ai competitor e l’applicazione di macchinari all’avanguardia nei propri stabilimenti produttivi offrirà grandi vantaggi competitivi ora come in futuro.

QOC Solutions è una realtà in costante evoluzione che continuerà ad investire anche nel 2020 in ricerca e sviluppo tecnologico di nuove soluzioni da applicare alle sue chiusure rapide, per continuare a garantirne la qualità e le performance.

Per maggiori informazioni, contattateci.

error: Content is protected !!