I controlli non distruttivi

Quando si parla di prove non distruttive o controlli non distruttivi nel mondo dell’industria si fa riferimento a test condotti attraverso metodologie che non alterano i prodotti o i materiali di cui sono composti e che non necessitano il prelievo di campioni dalla struttura al fine di individuare possibili anomalie o difetti nel prodotto stesso.

QOC Solutions, azienda di Vaprio D’Agogna, è specializzata nella progettazione e costruzione di chiusure rapide per apparecchi a pressione e non a pressione. Leader nel settore, l’azienda può vantare un team interno formato da specialisti qualificati preposto al controllo qualità di tutti i prodotti realizzati nello stabilimento in provincia di Novara: le chiusure rapide targate QOC Solutions sono sottoposte a rigorosi controlli che ne certificano l’assoluta conformità agli standard nazionali ed internazionali, tra cui le fondamentali prove non distruttive.

I metodi di controllo disponibili sono numerosi; la nostra azienda utilizza tutti quelli indicati dalle normative, ossia test MT-PT-UT.

  • MT – Magnetoscopia: la magnetoscopia o controllo tramite uso di particelle magnetiche consente di individuare sia difetti superficiali sia sub-superficiali. Questo tipo di ispezione può essere effettuata solo in presenza di materiali ferromagnetici e consiste nella magnetizzazione del prodotto da controllare e nell’uso di speciali rilevatori contenenti particelle ferromagnetiche. La presenza di discontinuità sulle superfici analizzate determina fughe di flusso del campo magnetico che attraggono tali particelle.
  • PT – Liquidi penetranti: le verifiche tramite liquidi penetranti hanno lo scopo di evidenziare difetti presenti sulla superficie del prodotto. Il controllo è semplice: il cianfrino (BW) della chiusura rapida viene cosparso di soluzioni contenenti coloranti; in caso di discontinuità superficiali, i liquidi fluiscono al loro interno. Una volta rimossa la soluzione in eccesso dalla zona, tramite l’uso di rilevatori è possibile individuare l’eventuale difetto.
  • UT – Ultrasuoni: il test ad ultrasuoni è un tipo di controllo volumetrico che si basa sulla propagazione di onde ultrasonore nell’oggetto sottoposto a verifica e nell’interpretazione dei segnali riflessi, diffratti o trasmessi dai possibili difetti del prodotto. Grazie all’uso di strumenti all’avanguardia, che mostrano picchi anomali su schermi digitali quando è presente un difetto, è possibile individuare con precisione il punto in cui è presente il problema.

Per maggiori informazioni sulle chiusure rapide di QOC Solutions o sulle prove non distruttive a cui sottoponiamo i nostri prodotti, contattateci.